Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Patente Italiana

 

Patente Italiana

Ai sensi dell’art. 126, comma 9, del Codice della Strada (D.Lgs. n. 285/1992): «Per i titolari di patente italiana, residenti o dimoranti in un altro Stato per un periodo di almeno sei mesi, la validità della patente è altresì confermata, (... omissis…) dalle autorità diplomatico-consolari italiane presenti negli Stati medesimi, che rilasciano, previo accertamento dei requisiti fisici e psichici da parte di medici fiduciari delle ambasciate o dei consolati italiani, una specifica attestazione che per il periodo di permanenza all’estero fa fede dell’avvenuta verifica del permanere dei requisiti di idoneità psichica e fisica».

Nello stesso comma si legge, inoltre: «Chi ha rinnovato la patente di guida presso un’autorità diplomatico-consolare italiana in uno Stato non appartenente all'Unione europea o allo Spazio economico europeo ha l’obbligo, entro sei mesi dalla riacquisizione della residenza in Italia, di rinnovare la patente stessa secondo la procedura ordinaria prevista al comma 8».

Per richiedere il rinnovo, il/la connazionale dovrà presentare in Consolato Generale la patente scaduta (da non oltre tre anni), insieme a un certificato rilasciato dal medico di fiducia del Consolato Generale, i cui contatti sono:

Dott. Giuseppe Maiolo
Indirizzo: 5217 Avenue King-Edward, Montreal, QC, H4V 2J8
Telefono: +1 514-485-3833

Sarà l’interessato/a a dover prenotare la visita, finalizzata alla verifica dei requisiti di idoneità psico-fisica sulla base della normativa nazionale italiana, nonché a saldare la relativa parcella.

Una volta ottenuto il certificato, si potrà fissare un appuntamento per finalizzare la procedura in Consolato Generale, scrivendo a montreal.consolato@esteri.it

Il rinnovo della patente è soggetto all’applicazione dell’imposta di bollo sul certificato medico (sezione dieci, art. NAA “imposta di bollo”, della tabella di diritti consolari) e della tariffa consolare prevista per il rinnovo delle patenti (art. 66D).

Si ricorda che la durata delle patenti di categoria A e B varia a seconda dell’età del titolare:

  • dieci anni per chi ha fino a 50 anni di età
  • cinque anni per chi ha più di 50 anni
  • tre anni oltre i settanta anni

Le patenti di categoria C sono valide per cinque anni fino al compimento del sessantacinquesimo anno di età, poi per due anni. Le patenti di categoria D sono valide per cinque anni e per tre anni a partire dal settantesimo anno di età.


370